24 Gennaio 2021
News
percorso: Home > News > News

Perché voto Michele Maffei

03-12-2020 00:18 - News
Non sono mai stato interessato ai giochi di potere del movimento schermistico perché mi reputavo un uomo da pedana dopo aver praticato la scherma come atleta, come genitore e attualmente come maestro. Dopo aver fondato il Club Scherma Cambiano insieme con la Maestra Elena Cazzato e il Maestro Fabrizio Di Rosa e la successiva elezione al ruolo di presidente mi sono reso conto dell'importanza fondamentale di trasformare lo stile di management da conduzione a gestione ovvero dal “penso tutto io” ad un'organizzazione vera e propria, rappresentata da un organigramma con ruoli e incarichi ben definiti e con una grande capacità di delega. Sto lavorando da cinque anni su questa trasformazione e questo mi ha poi portato a riflettermi nella Federazione a cui apparteniamo.

Ho avuto anche modo di confrontarmi in maniera diretta con i più alti organi federali nell'intento di aprire un rapporto di collaborazione riguardo un progetto che avrebbe posto la nostra Federazione nel ruolo di protagonista. Un progetto che aveva suscitato interesse anche dallo stesso Aliser Usmanov che sarebbe stato disposto a discuterne con i nostri vertici federali. Ma nonostante il progetto fosse anche autofinanziato per il 70%, è stato completamente ignorato.

Ho cercato altre volte di avere un dialogo su varie tematiche, specialmente nell'area informatica i cui ho lavorato per oltre 40 anni. Mi sono allora reso conto che non facevo parte di quel mondo, di quella ristretta fascia di personaggi disposti ad ascoltarti, ma molto meno ad aiutarti. Con questo non mi riferisco ai livelli operativi da cui, invece, ho sempre avuto grande disponibilità.
L'attuale Federazione non ha salvaguardato la mia figura di maestro. Nonostante la mia età ho seguito il percorso magistrale insieme con Elena Cazzato. Ho riposto impegno, rispettando quanto richiesto dal processo formativo. Giunto il momento dell'esame per il III° livello, la “mia” Federazione comunica che gli unici esami riconosciuti validi sono quelli sostenuti presso la Federazione Italiana Scherma. Sappiamo tutti come si è conclusa la diatriba e io, insieme a molti altri, sono stato abbandonato nonostante aver seguito tutto l'iter formativo che sarebbe stato valido anche se avessi tenuto l'esame presso l'Accademia di Napoli. Dal mio punto di vista era diversa soltanto la sede di esame poiché ho avuto una commissione di tutto rispetto con i maestri Dario Chiadò, Michele Venturini e Alberto Coltorti. Siamo stati “merce di scambio” per tutta la durata della diatriba fra Accademia e Federazione per poi essere abbandonati a noi stessi senza arte né parte.

Tutto questo fa parte di un passato e di un presente che mi ha fatto nascere forti dubbi nel sentirmi salvaguardato da questa Federazione: un management che mi rappresenta, ma che non ascolta e che mi ha abbandonato su un diritto di fondamentale importanza come quello di possedere un attestato professionale fondamentale per il movimento schermistico.

Voto Michele Maffei perché ha sposato le idee portate avanti da una corrente innovativa che si è proposta con programmi e fatti concreti: Scherma Italia. Ho conosciuto questo movimento ad un incontro presieduto dal dott. Marco Arpino, coadiuvato dal dott. Marcello Scisciolo. Mi è subito piaciuto lo stile manageriale con cui hanno presentato lo scenario attuale delle scherma italiana: numeri, grafici, punti di forza e criticità: un approccio altamente professionale che ha fornito un quadro esaustivo e ben comprensibile della realtà schermistica italiana. Durante quell'incontro non sono mai state mosse critiche all'attuale management, bensì sono state avanzate proposte di miglioramento che iniziavano già a delineare le linee guida di quello che sarebbe poi diventato l'attuale programma elettorale. In quel preciso giorno è nato il mio interesse per Scherma Italia che, nel tempo, si è sempre più consolidato soprattutto per le idee, i progetti e la concretezza dei contenuti presenti nel programma.

Riconosco comunque il grande lavoro svolto negli anni passati dall'attuale management, ma la permanenza al potere instaura di fatto un regime che nel tempo crea una sudditanza basata sul timore. La maggioranza delle società si chiama fuori, ma danno comunque il proprio consenso per il solo timore di non mettersi contro le persone che hanno il potere.

Voto Michele Maffei nel nome di una democrazia che possa premiare la libertà di espressione, che possa rompere vincoli logorati dal tempo e perché finalmente abbiamo bisogno di un rinnovamento.
(M° Mario Rosati)


Fonte: Club Scherma Cambiano A.S.D.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa sul trattamento dei dati resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/16
La presente informativa è resa a tutti gli utenti che navigano e utilizzano il sito “https://www.clubschermacambiano.it”.
La validità dell’informativa resa nella presente pagina è limitata al solo sito e non si estende alle pagine di altri domini web eventualmente consultabili mediante collegamento ipertestuale.
Il titolare del trattamento dei dati raccolti è il Club Scherma Cambiano, nella figura del Presidente, con sede in Empoli, via Achille Grandi n. 46 – 50053.

Tipologia di dati trattati.
Dati di navigazione.
I sistemi informatici e i software deputati al funzionamento del sito web acquisiscono, nel corso del loro normale funzionamento, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita con l’utilizzo dei protocolli di comunicazione di rete; tali informazioni non vengono raccolte per essere associate ad utenti ma, per loro stessa natura, se associate con altri dati in possesso di terzi possono consentire l’identificazione dell’utente. In particolare, rientrano in tale categoria di dati gli indirizzi IP, i nomi di dominio dei computer che si connettono al sito e più in generale, i parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente. Tali dati sono utilizzati al solo fine di ottenere informazioni statistiche in forma anonima sull’utilizzo del sito e/o verificarne il funzionamento e saranno cancellati dopo la loro elaborazione e, quindi, conservati per un periodo di tempo non superiore a quello necessario per gli scopi per i quali sono stati raccolti.
Si precisa, inoltre, che tali dati potrebbero essere utilizzati da parte dell’Autorità Giudiziaria per l’accertamento di eventuali reati informatici ai danni del sito e di suoi utenti.
Cookies.
Si tratta di piccoli aggregati di testo registrati localmente nella memoria temporanea del browser dell’utente per periodi di tempo variabili in funzione dell’esigenza. Mediante i cookie è possibile registrare in modo semi-permanente informazioni relative alla preferenze dell’utente e altri dati tecnici che permettono una navigazione più agevole e una maggior facilità d’uso (i cookies possono essere usati, ad esempio, per determinare se è già stata effettuata una connessione fra il pc dell’utente ed il sito del Club Scherma Cambiano per evidenziare novità o mantenere informazioni di login).
Si precisa che bloccando tutti i cookie, compresi quelli tecnici, senza prevedere una specifica eccezione per il sito, l’utente potrebbe non essere più in grado di navigarvi o di usufruire, in tutto o in parte delle sue funzionalità.
Dati forniti dall’utente.
L’invio volontario di posta elettronica all’indirizzo indicato sul sito nelle apposite sezioni a tale scopo predisposte comporta l’acquisizione dell’indirizzo di posta elettronica e del nominativo (nome e cognome) del mittente e di eventuali ulteriori informazioni dallo stesso volontariamente inserite nell’apposito campo, necessari per evadere le domande.

Base giuridica e finalità del trattamento.
Il Trattamento è fondato sul Suo consenso ed è finalizzato a consentire la fruizione del sito e dei servizi richiesti nonché alle analisi statistiche.
Modalità del trattamento
Il trattamento dei dati personali è realizzato, anche con l’ausilio di mezzi elettronici, per mezzo delle operazioni indicate all’art. 4 n. 2 del GDPR 679/16 e precisamente: il Trattamento dei dati personali potrà consistere nella raccolta, registrazione, organizzazione, consultazione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati.
In ogni caso, il trattamento avverrà con logiche strettamente correlate alle finalità sopra esposte, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati e, comunque, per la durata necessaria all’espletamento delle finalità predette e secondo i periodi di conservazioni indicate nelle tabelle sopra indicate.
Obbligatorietà del conferimento dei dati.
I cookie di questo sito sono installati da soggetti incaricati, che agiscono in qualità di autonomi titolari del trattamento. All’accesso al sito viene visualizzato un apposito banner che informa che sul sito sono utilizzati dei cookie e che, chiudendo il banner, si acconsente all’uso dei cookie. L’utente è libero di bloccare l’installazione dei cookie in qualsiasi momento, senza che la possibilità di visitare il sito e fruire dei suoi contenuti sia in qualsiasi modo compromessa.
Il conferimento dei dati personali nelle apposite sezioni predisposte è facoltativo, tuttavia l’eventuale rifiuto al conferimento comporterà l’impossibilità di evadere le domande.
Ambito di comunicazione dei dati
I dati raccolti verranno trattati esclusivamente da Responsabili od incaricati al trattamento e potranno essere comunicati ai soggetti incaricati ed autorizzati per le finalità strettamente legate all’attività connessa.
I dati personali non saranno oggetto di diffusione.
Diritti dell’interessato
In qualunque momento potrà conoscere i dati che La riguardano, sapere come sono stati acquisiti, verificare se sono esatti, completi, aggiornati e ben custoditi, ricevere i dati in formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico, revocare il consenso eventualmente prestato nonché proporre reclamo al Garante per la Protezione dei Dati Personali. Tali diritti possono essere esercitati attraverso specifica istanza da indirizzare tramite raccomandata – o posta elettronica- al Titolare del Trattamento.
Il Titolare del Trattamento.
Club Scherma Cambiano, nella figura del Presidente
con sede in Empoli, via Achille Grandi n. 46 – 50053
staff@clubschermacambiano.it cs.cambiano@pec.it


torna indietro leggi Informativa sul trattamento dei dati resa ai sensi dell’art. 13 del Regolamento Europeo n. 679/16  obbligatorio